Homepage
Release Note17.06.2021

Relution Server Release 5.2

Relution

Riquadro informazioni

D'ora in poi, le informazioni più importanti del dispositivo vengono visualizzate in modo chiaro in un riquadro informativo. Le seguenti informazioni sono visualizzate in modo compatto e a colpo d'occhio:

  • Nome del dispositivo

  • Proprietario

  • Utente del dispositivo

  • Stato di conformità

  • Azioni in sospeso

  • Stato del dispositivo

  • Regole

  • Tipo di dispositivo

  • Versione del sistema operativo

  • Numero di serie

  • Ultima connessione

  • Autorizzazione all'accesso

Inoltre, è possibile eseguire azioni importanti con un solo clic:

  • Cambiare l'utente del dispositivo
  • Aggiornare i dettagli del dispositivo
  • Inviare un messaggio al dispositivo
  • Bloccare il dispositivo
release-notes-relution_server_5.2-01-en.png

L'Info Box fornisce anche informazioni rilevanti e le azioni più importanti nel caso delle linee guida:

  • Pubblicare la linea guida
  • Reimpostare il criterio
  • Modificare il criterio
  • Modifica dell'assegnazione automatica
  • Eliminare il criterio

Il riquadro informativo rende la panoramica più chiara e semplifica l'amministrazione dei dispositivi e dei criteri.

release-notes-relution_server_5.2-02-en.png
IOS

Informazioni aggiuntive sul dispositivo

Relution 5.2 consente di definire e attivare attributi aggiuntivi definiti dall'utente tramite le impostazioni. Ciò consente di estendere in modo flessibile i dettagli del dispositivo per un'ampia gamma di casi d'uso. Ad esempio, è possibile mantenere un numero di inventario, una posizione o persino una data di scadenza della garanzia del dispositivo. La logica è stata implementata dinamicamente, in modo da poter coprire un'ampia gamma di scenari. Gli attributi aggiuntivi possono essere utilizzati anche nelle configurazioni dei singoli criteri. Ciò consente, tra l'altro, di ottimizzare i messaggi della schermata di blocco per i dispositivi iOS.

release-notes-relution_server_5.2-03-en.png
release-notes-relution_server_5.2-04-en.png
release-notes-relution_server_5.2-05-en.png

Tempo di blocco del dispositivo

Con il tempo di blocco ottimizzato per i dispositivi iOS, i dispositivi non vengono più messi in modalità "Lost", ma tutte le app, tranne le impostazioni, vengono nascoste tramite una whitelist. In questo modo si garantisce che i dispositivi non possano essere utilizzati per le app o per accedere a Internet al di fuori dei periodi di utilizzo definiti. Relution offre quindi un modo per garantire che i dispositivi digitali possano essere recuperati.

Android Enterprise

Piattaforma del dispositivo

Per distinguere meglio tra la gestione classica (Android Legacy) e Android Enterprise, la piattaforma Android Enterprise è stata separata con le caratteristiche Profilo di lavoro e Dispositivo completamente gestito.

In questo modo, durante la creazione dei criteri, è possibile distinguere tra le piattaforme Android Legacy e Android Enterprise. Quando si mantengono le configurazioni, questo assicura che possano essere selezionate solo le configurazioni compatibili con la piattaforma definita.

release-notes-relution_server_5.2-06-en.png

I criteri Android esistenti vengono migrati automaticamente alla piattaforma corretta con l'aggiornamento. Se non è possibile determinare con certezza se un criterio esistente è un criterio Android classico o un criterio Android Enterprise, il criterio verrà clonato e potrà essere visibile due volte nel portale dopo l'aggiornamento a Relution 5.2.

Per ulteriori informazioni sull'impostazione di Android Enterprise, consultare l'approfondimento Iscrizione ad Android Enterprise.

Gestire gli aggiornamenti di sistema

Con la nuova configurazione "Gestisci aggiornamenti di sistema", l'installazione degli aggiornamenti del sistema operativo può ora essere configurata anche per i dispositivi Android Enterprise. Per impostazione predefinita, Android Enterprise offre le seguenti opzioni di selezione:

  • Non specificato (Utilizza la gestione di sistema predefinita del dispositivo).
  • Automatico (Avvia un aggiornamento non appena è disponibile).
  • Finestra di manutenzione (Installa gli aggiornamenti del sistema entro una finestra di manutenzione definita).
  • Defer (Consente un ritardo fino a 30 giorni).
release-notes-relution_server_5.2-07-en.png

Google Play Store gestito

L'integrazione ottimizzata del Managed Google Play Store garantisce che le app pubbliche siano collegate prima al Relution Apps Store o che le app possano essere selezionate direttamente dal Managed Google Play Store in un criterio. Inoltre, anche i link web o i file .apk possono essere mantenuti nel Managed Google Play Store e associati a un dispositivo tramite un criterio.

release-notes-relution_server_5.2-08-en.png

Con Relution 5.2 la manutenzione delle configurazioni delle app gestite è stata radicalmente rivista. Le configurazioni di app gestite particolarmente complesse possono essere ricercate comodamente. Questo semplifica l'amministrazione delle app. Inoltre, con Relution 5.2 è possibile esportare e importare le configurazioni delle app gestite. Ciò significa che le configurazioni possono essere facilmente distribuite tra le varie organizzazioni.

release-notes-relution_server_5.2-09-en.png
Windows

Defender

Per aumentare ulteriormente la sicurezza dei dispositivi Windows, con la release 5.2 sono state integrate ulteriori funzioni. Una scansione di Windows Defender può ora essere eseguita tramite una nuova azione. È possibile scegliere tra le due opzioni "Scansione rapida" e "Scansione completa".

release-notes-relution_server_5.2-10-en.png
release-notes-relution_server_5.2-11-en.png

Sono stati aggiunti ulteriori dettagli alle informazioni sul dispositivo per i dispositivi Windows. Ad esempio, nella sezione "Salute" è possibile valutare l'ora dell'ultima scansione di Windows Defender.

release-notes-relution_server_5.2-12-en.png

Account utente

È possibile utilizzare un'azione aggiuntiva per creare comodamente nuovi account utente locali sui dispositivi Windows. Quando si creano account utente locali, oltre al nome utente è possibile impostare una password iniziale. È anche possibile specificare se l'account è un account amministratore.

release-notes-relution_server_5.2-13-en.png
release-notes-relution_server_5.2-14-en.png

Servizio desktop remoto

Per poter utilizzare la funzionalità di desktop remoto su un dispositivo Windows 10, è necessario che questo sia abilitato a tale scopo. La funzione può essere attivata sui dispositivi tramite la configurazione "Servizio desktop remoto". Tutti i membri del gruppo di utenti del desktop remoto sul dispositivo di destinazione hanno quindi la possibilità di accedere al dispositivo e di trasferire completamente il proprio schermo. La funzionalità non è disponibile per i dispositivi Windows 10 Home.

release-notes-relution_server_5.2-15-en.png

Menu di avvio

Il menu di avvio di un dispositivo Windows 10 può essere personalizzato tramite la configurazione del "menu di avvio". Tra le altre cose, possono essere predefinite le seguenti informazioni:

  • Nascondere le app utilizzate di frequente
  • Disabilitare i menu contestuali
  • Chiudere l'elenco delle apps
  • Definire le dimensioni dell'avvio
  • Bloccare cartelle come Documenti, Download o I miei file
  • Nascondere pulsanti come spegnimento, riavvio o ibernazione
  • Nascondere pulsanti come blocco, logout o cambio di account
release-notes-relution_server_5.2-16-en.png

Exchange

Con la release 5.2, non è richiesta l'immissione della password nella configurazione di Exchange. Di conseguenza, la password personale deve essere inserita direttamente sul dispositivo Windows.

release-notes-relution_server_5.2-17-en.png

Microsoft Store

Se le app di Windows del Microsoft Store vengono installate su un dispositivo utilizzando la funzione di distribuzione automatica, l'azione eseguita viene visualizzata nei dettagli del dispositivo.

release-notes-relution_server_5.2-18-en.png
macOS

Installazione delle app

Con la release 5.2, l'installazione dei file .pkg è stata ulteriormente ottimizzata. Ciò consente d'installare centralmente le appsi native oltre a quelle dell'App Store di Apple.

release-notes-relution_server_5.2-19-en.png

Informazioni sul dispositivo

Sono stati aggiunti ulteriori dettagli alle informazioni sul dispositivo per i dispositivi macOS. In futuro, gli indirizzi MAC potranno essere letti nella sezione Rete.

release-notes-relution_server_5.2-20-en.png
Usabilità / Ottimizzazione funzionale
  • Le colonne della tabella possono essere spostate in modo ancora più comodo trascinandole e rilasciandole nel selettore di colonna
  • I dispositivi possono essere filtrati nell'inventario in base allo stato "Verrà eliminato".
  • Visualizzazione ottimizzata con collegamento a Relution Agent nel browser desktop.
  • Le azioni per le quali un dispositivo iOS deve essere registrato come supervisionato saranno offerte in futuro solo per i dispositivi supervisionati.
  • Le app di sistema non saranno più incluse nel controllo di conformità per iOS.
  • Quando si seleziona una connessione VPN, viene visualizzata una nota se il tipo di VPN non è compatibile con la funzione VPN in-app d'iOS.
  • Le app possono essere eliminate tramite una nuova azione su macOS e tvOS
  • Gli aggiornamenti di sistema di Windows possono essere controllati in modo ancora più preciso con un criterio personalizzato.
  • Quando si personalizza il nome del dispositivo sui dispositivi Windows, viene eseguita una convalida dei caratteri consentiti e viene visualizzato un messaggio di errore corrispondente.
Ottimizzazioni tecniche
  • I certificati già caricati su Relution possono essere cancellati di nuovo
  • Le vecchie azioni vengono eliminate automaticamente dai dettagli del dispositivo dopo due anni.
  • Certificati push dell'App Store iOS aggiornati per la comunicazione con l'app Relution per iOS.
  • Certificati MDM iOS aggiornati per la comunicazione con i dispositivi iOS.
  • Assegnazione automatica dell'autorizzazione agli account per i gruppi "Utente" e "Utente dispositivo".
  • Informazioni e traduzioni personalizzate per le opzioni del profilo DEP d'iOS.
  • Eliminazione delle impostazioni dei contatti e del calendario nella configurazione della posta elettronica di Windows.
  • Ottimizzazione dell'importazione di classi con insegnanti e studenti.
  • Disabilitazione della funzione Secure E-Mail Gateway per la configurazione di Windows Exchange.
  • Miglioramento delle prestazioni durante la selezione delle voci nelle tabelle.
Technical Changelog

Il changelog del rilascio può essere trovato qui.