Usare l'insegnamento digitale per impartire la conoscenza in modo tangibile

I moderni dispositivi finali e le soluzioni software da soli non rendono l’insegnamento nelle scuole migliore o peggiore. La digitalizzazione nelle scuole non sostituisce l’insegnamento dei valori pedagogici di base o delle competenze educative. Il potenziale sta nelle possibilità di collegare in rete e connettere fonti che non sono state incluse finora. Questo è ciò che rende possibili nuove forme di trasferimento di conoscenze.

Cosa significa in realtà l’insegnamento digitale? In linea di principio, si tratta di permettere un apprendimento strutturato con i media attuali. L’obiettivo è quello di integrare le tecnologie e i media nella vita scolastica quotidiana in modo significativo - in una lezione senza caos. È importante mostrare agli alunni, per lo più esperti di media, che c’è più da scoprire su internet che giochi, TikTok e WhatsApp. L’obiettivo dovrebbe essere quello di insegnare un modo metodico e sensato di usare internet.

I tablet sono fondamentalmente simili ai libri come strumenti di lavoro o depositi di conoscenza - solo con possibilità aggiuntive. Permettono di recuperare o riprodurre il contenuto dell’apprendimento. Attraverso il livello aggiuntivo di interattività, come le animazioni, fatti complessi possono essere presentati in modo più comprensibile.

Nelle lezioni di matematica, per esempio, il “teorema di Pitagora” può essere illustrato unendo virtualmente la somma dei quadrati “a” e “b” in modo congruente per formare il quadrato “c”. Un’esperienza scolastica che rende tangibile la geometria euclidea.

Nel migliore dei casi, l’insegnamento digitale funziona senza interferenze. Lo scenario perfetto si presenta così: Software e hardware funzionano senza problemi. La WLAN è stabile, i tablet sono carichi, pronti all’uso e preconfigurati di conseguenza. L’insegnante inizia la lezione con la tavoletta. Le app necessarie per la lezione sono visualizzate su tutti i tablet degli studenti e gli studenti hanno accesso a questi contenuti di apprendimento. Le funzioni che non sono attualmente necessarie, come la fotocamera, il browser internet o altre app che distraggono, sono temporaneamente disattivate dall’insegnante.

Tutti i dati creati dagli studenti possono essere memorizzati sul server della scuola o all’interno della piattaforma di apprendimento in conformità con il GDPR. È importante che solo le persone autorizzate abbiano accesso. Non è possibile per terzi “spillare” i dati. Specialmente nel caso di gruppi di classe che sono usati da diversi alunni, i dati sui tablet possono essere cancellati automaticamente dopo la lezione.

Relution è un sistema di gestione dei dispositivi mobili e permette l’uso dei dispositivi finali nelle lezioni digitali. Questi sono gestiti centralmente. Relution non è un software di apprendimento o un’app di apprendimento, ma lavora sullo sfondo della lezione. I dispositivi finali possono essere configurati in modo ottimale per l’uso a scuola - che si tratti di iPad, tablet Android o dispositivi Windows 10. Tradotto con www.DeepL.com/translator (versione gratuita)